Accademia dell’Annunciata, Ecoistituto e Terre dei Navigli valorizzano la cinquecentesca Chiesetta di San Rocco a Cuggiono

E’ passato un poco in sordina, tra le tantissime iniziative di questi giorni di maggio. ma venerdì sera, 6 maggio, nel “belpaese” di Cuggiono c’è stato – in concomitanza con Esf in Villa Annoni – un piccolo evento, un gioiellino come solo quelli di Cuggiono riescono a realizzare, così, in condivisione e collaborazione e senza tanti clamori. Protagonisti la Chiesetta di San Rocco – cinquecentesco scrigno d’arte della cittadina, con il suo organo a canne tra i più pregiati della Lombardia e l’Orchestra da Camera dell’Accademia dell’Annunciata di Abbiategrasso. In programma musiche da Vivaldi, Corrette, Purcell e Haendel.

Rachel O'Brian_mezzosprano_Accademia_AnnunciataAlla direzione dell’ensemble, nonché al cembalo ed all’organo, il maestro Riccardo Doni. Apprezzatissima – come dire, per forza di canto – dal folto (e stipato) pubblico la mezzo soprano Rachel O’Brian; ma toccanti e sublimi sono risultati tutti gli strumentisti della pregiata accademia abbiatense che ha sede presso il plesso dell’ex Convento dell’Annunciata; e li vogliamo qui nominare:

Cembalo, Organo e direzione, Riccardo Doni

Violino e tutor, Carlo Lazzaroni  
Violoncello e tutor, Marcello Scandelli  
Mezzo soprano, Rachel O’ Brien  
 
Violini: Archimende De Martini, Carmen Munoz, Miguel Munoz
Violini II: Angelo Calvo, Pierfrancesco Pelà, Regina Yugovich
Viola: Maria Bocelli, Filippo Bergo.
Violoncelli: Maria Calvo, Leonardo Duca
Basso: Paolo Bogno 

Concerto in San Rocco 2Una bella serata quindi, preziosa, dovuta alla collaborazione – insieme alla Parrocchia cuggionese – tra due soggetti della realtà territoriale del nostro “Est Ticino” da molti anni operanti a vari livelli per la crescita culturale, ambientale ed economica locale: Ecoistituto della Valle del Ticino ed l’associazione “Terre dei Navigli”. Una intesa tra questi due soggetti che si fonda su valori comuni di cura e valorizzazione del patrimonio paesaggistico, ambientale ed agricolo del nostro territorio; per una cultura armoniosa tra antropizzazione e paesaggio; economia e rispetto della biodiversità; crescita e reale sostenibilità globale del sistema. In questo contesto valoriale, la cultura – ma che sia alta – non stona affatto, anzi ne diviene rappresentazione ed espressione. E così nella sera di venerdì gli autori classici barocchi hanno parlato di questa armonia, di questo dono che non dovremmo mai disprezzare. Un evento che rappresenta una tripletta in termini di “chicche”: l’Accademia musicale, Cuggiono ed il suo patrimonio, l’Est Ticino e le sue belle realtà civili.

Alessandra Branca

* Il programma musicale della serata

 I PARTE

Antonio Vivaldi
SINFONIA in Re magg. RV 125
SPOSA SON DISPREZZATA da Bajazet

Michelle Corrette
CONCERTO II

Henry Purcell
OUVERTURE da “Dido and Aeneas”
CHACONNE da “The Fairy Queen”
DIDO’S LAMENT da “Dido and Aeneas”

Antonio Vivaldi
ARMATAE FACE ET ANGUIBUS da “Juditha triumphans”

II PARTE

Antonio Vivaldi
CONCERTO in Sol minore RV315 “L’Estate”

G. Friedrich Haendel
OUVERTURE da “Alcina” HWV 34
MI LUSINGA IL DOLCE AFFETTO da “Alcina” HWV34

Antonio Vivaldi
CONCERTO in La minore RV 522

G. Friedrich Haendel
DOPO NOTTE da “Ariodante”

http://win.ecoistitutoticino.org/iniziative/2016/concerto_san_rocco.pdf

Annunci

One thought on “Accademia dell’Annunciata, Ecoistituto e Terre dei Navigli valorizzano la cinquecentesca Chiesetta di San Rocco a Cuggiono

  1. […] altre info > https://abcronachesticino.wordpress.com/2016/05/08/accademia-dellannunciata-ecoistituto-e-terre-dei-… […]

I commenti sono chiusi.